0

Con il sostegno di 

Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale, edizione 2018

Nuovi Canti della Terra d’Abruzzo

I Canti della Tradizione Popolare Abruzzese attraverso nuove elaborazioni:

la Coralità come riscoperta della nostre radici”

Call for Scores

Nuovi Canti della Terra d’Abruzzo. I canti della tradizione popolare abruzzese attraverso nuove elaborazioni: la coralità come riscoperta delle proprie radici”.

Il Progetto è volto alla salvaguardia e valorizzazione dei canti della tradizione popolare abruzzese con un percorso che porti i compositori di oggi a rielaborare/reinterpretare detti canti attingendo direttamente al ricchissimo repertorio di registrazioni effettuate sul campo a partire dagli anni 60-70 del Novecento e giacenti negli archivi. Non passando quindi attraverso il “filtro” della musica “rappresentata su carta”, ma prendendo a modello direttamente la versione audio raccolta dall’etnomusicologo e/o dal ricercatore, con l’obiettivo principale di creare un nuovo repertorio musicale che abbia legami profondi con la tradizione regionale. Per questo la Call for Scores è aperta ai cori e compositori di ogni regione d’Italia, senza limiti di età, che lavoreranno insieme per il progetto.

I compositori e le formazioni corali che intendono partecipare lavoreranno insieme sui brani individuati e proposti da una Commissione Tecnica, formata da rappresentanti degli Enti Promotori, e disponibili secondo le modalità di cui alle successive Linee Guida

I brani e i cori saranno poi selezionati da una Commissione Artistica costituita da compositori e direttori di coro legati anche al canto popolare e al suo utilizzo corale:

Marco Della Sciucca, docente di composizione al Conservatorio “A. Casella”, L’Aquila;

Guido Messore, compositore e direttore di coro, Campobasso;

Pier Paolo Scattolin, compositore e direttore di coro, Bologna.

Ciascun compositore o gruppo corale che intende partecipare è invitato ad inviare i propri lavori entro il 30 settembre 2018 secondo le linee guida generali proposte dalla commissione tecnica e basate su materiale sonoro delle diverse registrazioni che saranno messe a disposizione.

Un seminario di studi dedicato ad illustrare le motivazioni e le finalità del progetto, ad alcuni ascolti guidati, nonché alle modalità e all’approccio compositivo al materiale di tradizione orale si svolgerà presso l’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona nei giorni 15 e 16 settembre 2018 a cui potranno partecipare gli interessati alla Call, ma anche esterni.

La partecipazione al seminario prevede una iscrizione allo stesso, che dovrà avvenire scrivendo direttamente a Istituto Nazionale Tostiano, tel. 085.90.66.310 – fax 085.90.65.099 – info@istitutonazionaletostiano.org e per conoscenza a infomvsabruzzo@gmail.com.

Le composizioni selezionate saranno eseguite in un concerto conclusivo dalle stesse formazione corali che hanno lavorato con i compositori.

Le partiture saranno pubblicate a stampa in volume e in CD, a cura di un editore specializzato e presente sul territorio nazionale ed estero. Per il progetto, nessuna partitura dovrà essere stata già precedentemente pubblicata e/o eseguita.

Ad ogni compositore e ad ogni coro selezionato saranno consegnati 2 copie del volume e 2 copie del CD; nessun altro compenso è previsto.

La diffusione di questo repertorio avverrà oltre che attraverso i canali editoriali anche tramite la sua promozione presso gli istituti musicali regionali, il mondo associativo della coralità abruzzese e nazionale, e attraverso i siti web degli enti promotori.

Tra gli obiettivi principali di questo progetto vi è infatti il promuovere una maggior attenzione alle radici e alle modalità tradizionali del far musica, favorendo la nascita di nuove composizioni che usino anche ‘linguaggi’ mutuati dai canti di tradizione orale, allargando così anche il repertorio in uso nelle corali in attività nel territorio: in particolare, riattivare l’interesse per i canti di tradizione orale e per le potenzialità culturali che rappresentano.

La conclusione del progetto e delle attività è prevista per dicembre 2018.

Linee guida

Compositori, direttori di coro, gruppi corali, che intendono partecipare alla Call sono tenuti ad inviare, oltre al brano composto secondo le successive indicazioni, un proprio curriculum ed una partitura rappresentativa della propria produzione per musica corale (in formato cartaceo o in pdf), assieme ad un file audio del coro partecipante.

1. I lavori e la relativa documentazione dovranno essere spediti entro e non oltre il 30 settembre 2018.

  1. I brani di riferimento (files audio e testi) dovranno essere scelti tra quelli indicati dalla Commissione Tecnica e disponibili per l’ascolto e l’utilizzo presso la Biblioteca Musicale Abruzzese dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona (www.istitutonazionaletostiano.it e www.musabruzzo.it), o previo contatto con l’organizzazione (Commissione Tecnica).

  2. La partecipazione all’iniziativa è gratuita.

  3. Le composizioni sono di durata libera, ma si raccomanda di non superare la durata massima di circa 5 minuti.

  4. Le partiture dovranno essere fornite in formato .pdf , .mus (formato Finale) e/o cartaceo, le fonti sonore dovranno essere scelte tra quelle di cui al punto 2 e dovranno essere riletture/elaborazioni per due o più voci. Eventuali altre proposte audio frutto di ricerca sul campo dovranno essere preventivamente approvate dalla Commissione Tecnica. E’ escluso qualsiasi tipo di accompagnamento strumentale. Il materiale dovrà essere inviato al seguente indirizzo: Istituto Nazionale Tostiano Palazzo Corvo, Corso Matteotti, 66026 Ortona, oppure direttamente via mail a info@istitutonazionaletostiano.org e per conoscenza a infomvsabruzzo@gmail.com. Per la data di spedizione del materiale cartaceo farà fede il timbro postale.

  5. Le opere selezionate verranno eseguite dalle formazioni corali in occasione della o delle giornate di presentazione.

Enti promotori:

A.E.L.M.A. (Archivio EtnoLinguistico Musicale Abruzzese), Chieti.

Coro Polifonico Histonium “B. Lupacchino dal Vasto”,Vasto (Capofila)

Istituto Nazionale Tostiano, Ortona 

Scarica bando